5/10/2018
0
Diciamo basta a tutti quei giochi che ci vogliono far suonare chitarre, tastiere, batterie e affini! Torniamo ai sani valori di una volta, con la meravigliosa fisarmonica di Accordion Hero!


È inutile discutere: se consideriamo solo la musica che piace ai giovani d’oggi gli strumenti più importanti sono la chitarra elettrica, la batteria, il basso elettrico e tutti quegli aggeggi che, al contrario, servono a ottenere la tunza-music sintetizzata, campionata, impacchettata e venduta sotto forma di successo commerciale. Ma se pensiamo ai grandi valori dei nostri nonni, alle sagre di paese e ai viaggi sulla metropolitana milanese, lo strumento che assume il ruolo di indiscusso protagonista è lei, la fisarmonica.
Nel menu introduttivo possiamo scegliere quale grande classico affrontare. Si va dai canti tradizionali bavaresi
alle hit internazionali per fisarmonica. Brani famosissssssimi...

Con il suo delicato compromesso fra la forza delle braccia e la velocità delle dita, la fisarmonica trasmette frequenze che affondano le radici nella storia, tocca con il suo suono vibrante le corde dei nostri cuori, ci fa tremare l’Africa e cose così. Accordion Hero, dunque, si propone di portare tutto questo carnaio d’emozioni sul nostro computer, presentandosi nel contempo come il primo simulatore di fisarmonica e come una gran bella sfida da affrontare. Per giocare abbiamo a disposizione uno strumento “ridotto” con otto tasti colorati e il classico mantice al centro, da collegare alla porta USB del computer. Opzionalmente, possiamo decidere di comprarne un altro per soli 59 euro e collegarlo a una seconda porta USB, in modo da poter giocare in due. Non è possibile, invece, giocare con una tastiera tradizionale o via Internet. Al centro dello schermo scorrerà verso di noi una tastiera di pianoforte, su cui saranno presenti dei pulsanti colorati: quando si accendono, dobbiamo pigiarli anche sulla fisarmonica, avendo cura di comprimere ed espandere il mantice a tempo.

Nell’angolo in basso a destra dello schermo compare lo Squeeze-o-meter, un vero e proprio giudice in tempo reale delle nostre prestazioni e, dopo un certo numero di battute suonate con successo, il nostro pubblico di ubriaconi brinderà alla nostra salute, facendo cioccare all’unisono i boccali di birra. Sana birra bavarese, rigorosamente chiara e a doppio malto. Un gioco davvero meraviglioso, che noi Bovas non possiamo esimerci dal consigliare a tutti, ma che, siccome non siamo bravi a suonare la fisarmonica, abbiamo deciso di far valutare da un vero esperto del settore, che abbiamo momentaneamente arruolato tra le nostre fila, certi del vostro consenso. Vai nonno Geppo col commento, sono tutti tuoi!!!
L’interfaccia del gioco, con tanto di donnina che serve i boccali di birra, squeeze-o-meter (che potremmo
tradurre in “spremìmetro”) e tastierona centrale al seguito.

COMMENTO

Beeeelloooo, mi ricordo quand’ero giovaneeee, settant’anni faaaaa, ed ero il protagonista indiscusso della sagra dell’Addolorata. Tutte le giovani, belle donne eh, mica le buzzurre che ci sono oggi, passavo il tempoooo a ballare al suono della mia fisarmonicaaaaa, quando suonavo io nessuno poteva stare feeermoooo, e questo gioco vorrebbe in qualche modo riproporre quelle emozioni irripetiiiibiliiii. Però non va beeeneeee! Mi avevate detto che avrei suonato una fisarmonica professionaaaleeee e invece mi ritrovo tra le maaniiii un giocattolo di plastiiicaaaaa! I tasti sono meno di quelli della mia fisarmoniicaaa, e manca pure l'utilissiiimaaa porta miiiidiiiii! Appena mio nipoootee saprà come avete bistrattaaatooo il suo amato nooonnoooo, vi sistemeeràaaa luuuiiiii! (SBONK! NdBovas).

QUALITÀAAA/PREZZO 5
GRAFICAAAAA 4
SONOROOOO 5
GIOCABILITÀAAA 5
LONGEVITÀAAA 4
CARISMAAAA 5

95%